La depilazione a luce pulsata ad alta intensità è una tecnica assai evoluta che sfrutta il principio di fototermolisi selettiva. In pratica, il fascio intermittente (pulsato) dell’energia luminosa è in grado di colpire esclusivamente i “bersagli” scuri, cioè i peli, in quanto è la melanina contenuta al loro interno che attira tale energia che, convogliata al follicolo pilifero e trasformata in energia termica, ne provoca la progressiva distruzione.

Questo tipo di tecnica depilatoria colpisce tutti i peli presenti sulla pelle, ma sarà efficace in modo permanente solo sulla porzione di peli che si trova in fase di crescita (anagen), che di norma rappresenta circa 1/3 dei peli presenti sul corpo. A distanza di un mese altri peli si troveranno in fase anagen e sarà quindi possibile ripetere il trattamento. Per una scomparsa definitiva dell’80% circa dei peli sulla zona trattata, saranno necessarie circa 4/6 sedute realizzate a cadenza mensile.

Prima di ogni trattamento con il laser o la luce pulsata ad alta intensità, è necessario sottoporsi alla visita preliminare che l’operatore svolge per valutare se ci sono le premesse necessarie al buon esito della seduta. Verrà testata l’efficacia del trattamento su una piccola (TEST GRATUITO) parte per valutarne gli esiti e quindi si procederà con la seduta.

Come si svolge la seduta di depilazione a luce pulsata ad alta intensità?

Prima di sottoporre la pelle all’energia luminosa rilasciata dal laser o dalla luce pulsata ad alta intensità, si provvede all’applicazione di un apposito gel che agisce sia da conduttore dell’energia luminosa, sia da protettore della cute. Si procede quindi all’invio degli impulsi di luce, “sparati” dal manipolo ad intervalli regolari. In pochi minuti si possono trattare aree estese (come ad esempio le gambe), ma anche circoscritte come il labbro superiore o la zona del mento.

La luce pulsata agisce secondo il principio di fototermolisi selettiva, cioè colpisce solamente il bersaglio cromatico impostato dall’operatore. In questo caso quindi il bersaglio sarà la melanina del bulbo pilifero; la colorazione scura del pelo attirerà il fascio di luce convogliandolo al bulbo che verrà termicamente distrutto lasciando integri i tessuti circostanti e senza dolore.

Al termine della seduta di fotoepilazione, gel e peli caduti vengono rimossi con una spatolina, mentre la peluria restante cadrà spontaneamente nell’arco di uno o due giorni.

Dopo la seduta di depilazione laser o a luce pulsata, l’unica precauzione sarà di esporre la parte trattata al sole non prima di una settimana dal trattamento.

La depilazione a luce pulsata in numeri

Durata della seduta: 20 min. – 60 min.
Numero minimo sedute: 4/6 a cadenza mensile
Esposizione al sole: 7 giorni dopo la seduta